Cheese Cake Classica


... rullo di tamburi... Ecco a voi la mia cheese cake, ricetta classica, original, senza l'aggiunta di nessuna spezia.



"Lo si schiaccia dolcemente tra lingua e palato;
lentamente fresco e delizioso, comincia a fondersi:
bagna il palato molle, sfiora le tonsille,
penetra nell’esofago accogliente
e infine si depone nello stomaco che ride di folle contentezza.
"
Flaubert

Era da tanto tempo che volevo provarmi in questo dolce dal procedimento impegnativo, ma un pò complice la mancanza di tempo, il ruoto a cerniera che mi si era rotto... il non aver ancora trovato la ricetta giusta, insieme a tante altre giustificazioni di sorta ... che in una parola si traducono nel .. "non mi sentivo ancora pronta, non era l'ora di cimentarmi in prima persona a fare questa prelibatezza"

Poi, su insistenza dei miei cari che volevano provare una buona cheese cake (in particolare il fidanzato), perchè quelle in giro in ristoranti e bar... mmm non erano convincenti... bè mi sono decisa. E così, in occasione di San Gennaro, ho preparato questo dolce al mio compagno.

Dolce che è finito in men che non si dica, con la stessa velocità con cui si divora un buon libro per vedere al più presto come finisce la storia.
E la sensazione della fine, dell'ultima briciola rimasta è proprio la stessa di quando un pò nostalgici si chiude l'ultima pagina del libro, e con essa la copertina. Quelle pagine che ci hanno tenuto coinvolti e partecipi alle avventure del protagonista... ormai sono lontane, semplicemente finite, e si rimpiange il momento in cui avidi, poco prima, ci si rendeva conto che c'erano ancora pagine da leggere... ancora pagine da divorare.

E' quanto vale per questo dolce, il piacere di mangiarlo, di gustarlo è enorme, e con il boccone in bocca e la fetta nel propro piatto, si pensa a quando più tardi di fetta ce ne sarà un'altra e un'altra ancora ...perchè come il libro... va finita, divorata al più presto... ma quando è davvero finita, lapalissiano è, che si preferisca l'attimo prima in cui l'ultima fetta veniva desiderata, perchè ancora nel piatto.

Insomma, per farla breve, il mio tesoro vuole che la rifaccia al più presto!!!!!!!

ah dimenticavo provoca dipendenza ahahahahahahahahah

Il metodo per cercare la ricetta e le dosi che secondo me erano ideali è sempre lo stesso, ricettari alla mano, appunti presi qua e là, qualche volta indecifrabili qualche volta no, Google che ricerca tra blog e siti di varia origine e natura, poi metto insieme e proporziono di testa mia, aggiungendo e-o sottraendo.

Questa è la mia cheese cake, dosi e tempi collaudate:

Scarica ricetta
Ingredienti (diametro teglia 28cm):

Per il fondo biscottato:

  • 500g di biscotti (io ho usato 2 confezioni di biscotti grancereali)
  • 160g di burro
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
Per il ripieno:
  • 800g di philadelphia
  • 250g di mascarpone
  • 200g di zucchero
  • 3 uova
  • 3 cucchiai di succo di limone
Per la copertura (soure cream):
  • 250ml di panna acida
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 2 bustine di vaniglia


se non riuscite a trovare la panna acida e non avete il tempo per prepararla in casa (ci vogliono per lo meno 24 ore) allora usate:
  • 125ml di yougurt intero
  • 125ml di panna
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 3 cucchiai di limone
  • 2 bustine di vaniglia
  • 1 foglio di gelatina per dolci
Per la decorazione:
  • io ho usato la marmellata di mirtilli

Difficoltà: difficile

Tempo di preparazione
: 4 ore, comprese di cotture varie

Procedimento: Sciogliamo il burro a bagnomaria e sbricioliamo i biscotti con l'aiuto del frullatore. In una terrina amalgamiamo biscotti frullati, burro e zucchero di canna. Versiamo il composto così amalgamato in un ruoto a cerniera e formiamo una base compatta, aiutiamoci se è il caso con la mano un pò bagnata così che l'impasto risulti liscio e omogeneo. Cuociamo il fondo biscottato in forno a 160° per 8 minuti, e lo lasciamo raffreddare.

Passiamo al ripieno: in una terrina lavoriamo energicamente le uova con lo zucchero, poi aggiungiamo la philadelphia, e continuiamo a lavorare la crema in modo che risulti cremosa. Aggiungiamo poi il mascarpone, giriamo con attenzione facendo in modo che l'impasto non diventi liquido. Infine aggiungiamo il succo di limone. Versiamo questa crema, che risulta estremamente cremosa e corposa, nella teglia, dove c'è il fondo biscottato, che abbiamo fatto precedentemente cuocere e raffreddare. Mettiamo il ruoto nuovamente in forno preriscaldato, a 160° per un'ora.
La crema non deve scurire in forno, deve mantenere il suo colore avorio, se questo accade coprite il ruoto con della carta di alluminio. Trascorsa l'ora togliete il dolce dal forno e fatelo raffreddare.

Prepariamo la sour cream: io non ho trovato la panna acida e non avevo il tempo di farla home made dunque ho montato la panna, poi ho aggiunto lo yougurt, lo zucchero, il limone, la vaniglia e un foglio di gelatina per dolci sciolto sul fuoco. Ho coperto il ripieno della cheese cake con questa crema bianca e riposto in frigo per tutta la notte.

E' importante che la cheese cake riposi un'intera notte in frigo prima di essere gustata. Più rimane in frigo più è buona.

La mattina del giorno successivo sono passata alla decorazione: ho cosparso sull'intero dolce uno strato abbondante di marmellata ai mirtilli.

Ragazzi questo dolce è impegnativo, non difficile, ma decisamente impegnativo....ma il risultato vale davvero la pena...è delizioso? di più .... è sublime!!!!

Scarica ricetta

12 commenti:

marifra79 ha detto...

E ci credo che ti ha richiesto il bis!Brava e poi il classico è il classico!
Ottimo! Ciao un abbraccio!!!!!
Grazie per la visita!!!!

Alice4161 ha detto...

Il bis lo vorrei anche io....dai mi basterebbe anche una!!

buonissima!!

Federica ha detto...

Carissima Irene come me hai fatto bingo! lo adoro:
primo perchè il grancereale è il mio preferito.
secondo il ripieno è semplice come piace a me
terzo la copertura è divina!!
Dai apro la finestra, ti passo il piatto e mi fai il carico!!!
buonissima settimana!

Ps. Grazie 10000 dei tuoi gentilissimi e sempre grasitissimi commenti!

Federica ha detto...

ops volevo dire "Con me"!

pinar ha detto...

da svenimento!
marmellata di mirtilli dell'ikea? perchè io uso quella ed è perfetta!
ciao

Irene ha detto...

ciao a tutte!
ragazze ve ne darei volentieri una fetta a tutte voi...anche due!

- pinar, non ho mai comprato la marmellata all'ikea, uso quella santa rosa...e non spesso perhcè è decisamente troppo cara.
un caro saluto!

manu e silvia ha detto...

Sarà anceh classico ma è davvero buono questo chesse cake!
Interessante e certamente utile il suggeriemnto sull'alternativa alla panna acida!
un bacione

Okkidigatta ha detto...

.... molto goloso !!! ciao

Claudia ha detto...

Ottima... davvero ottima.... io dovrò riuscire ad adattare una versione per l'intolleranza al lattosio.. poi si vedrà.. intanto prendo una fetta virtuale della tua :-)) bacioni...

marsettina ha detto...

adoro questo dolce!

Irene ha detto...

ragazze benvenute tutte! e grazie mille per i complimenti!

SUNFLOWERS8 ha detto...

E - che - cos'è! Meraviglia delle meraviglie... ora sono vostra lettrice e vi seguirò con passione, forchettina alla mano...
Sonia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...